Ciao Loveglancer!

Siete pronti? Questa domenica Edoardo ci stupisce!

Buona lettura!

“Hai la mia mente da quattro mesi, quando sei salita a bordo del mio treno e della mia vita.

Era una giovedì di Settembre, non ricordo la data. La mia giornata era iniziata come tantissime altre: sveglia, colazione, abito, computer e poi via verso il lavoro.

Ma tu sei salita a bordo di quel treno che mi portava a Roma.

Mora, con gli occhi verdi, un sorriso mozzafiato. Ti sei seduta di fronte a me e per qualche ragione abbiamo iniziato a parlare.

Mi hai chiesto tutto, di te mi hai detto poco. Scesi dal treno abbiamo passato la giornata insieme e poi tu, alle 6, sei scappata con una scusa.

Non so nulla di te, ora me ne rendo conto. Anche il nome è stata una delle tante bugie che mi hai raccontato.

Ho provato a cercarti in tutti i modi, ancora nessuna traccia. Non riesco a toglierti dalla mia mente.

Vorrei rivivere quel giorno tutti i giorni della mia vita.”

Be’ che ne pensate? Una storia pazzesca! E il vostro racconto qual è? Raccontatecelo a loveglance@cityglance.it per essere voi i protagonisti della prossima puntata!